Le nozze di Serena e Massimiliano nello scenario mozzafiato dei Monti Cimini

Le nozze di Serena e Massimiliano nello scenario mozzafiato dei Monti Cimini

Mariarosaria Masella

Di Mariarosaria Masella, il 09/08/17

Reportage di nozze

Condividi

Da un un semplice gioco di sguardi al giorno delle nozze. Nello splendido scenario naturale di Bagnaia si sono tenute le nozze bohémien di Serena e Massimiliano. Oggi ne rivivremo i momenti più preziosi grazie agli scatti del team PatchWedding.

Quando un semplice gioco di sguardi è in grado di rapire e condurre nello splendido vortice dell'amore. È proprio così che è nata la storia d'amore tra Serena e Massimiliano, i loro sguardi si sono incrociati per la prima volta in un locale diversi anni fa, Massimiliano viene letteralmente travolto dal bagliore sprigionato dagli occhi di Serena e, scherzando con una sua amica, pronuncia la frase che ha determinato il suo destino: “è lei la donna della mia vita”.
Il caso ha voluto che l'amica a cui Massimiliano avesse fatto la confidenza, dopo anni stringesse amicizia proprio con Serena, e divenisse un importante anello di congiunzione tra i due. 

La romantica proposta a bordo di un bateau mouche parigino

Serena e Massimiliano si sono conosciuti nel 2006, il loro non è stato un fidanzamento ufficiale bensì un vortice di passione che li ha travolti, portadoli a non smettere mai di fare a meno l'uno dell'altra per 10 anni. Si sa, quando il desiderio è forte niente può spaventare due innamorati, difatti nulla ha intimorito Serena e Massimiliano, neanche i due anni in cui sono stati divisi tra Milano e Roma.

La proposta di matrimonio non poteva avvenire in altro posto più romantico della città che ti entra nel cuore e non ti lascia mai più, considerata anche più romantica del globo, la splendida Parigi. In occasione del compleanno di Serena, durante una cena a bordo di un bateu mouche nel suggestivo scenario della Tour Eiffel, Massimiliano le ha fatto in modo del tutto inaspettato la fatidica proposta di matrimonio.

Dalla capitale francese agli splendidi paesaggi naturali della Tuscia

Il rito religioso si è svolto in una piccola chiesetta di campagna immersa nella fitta oasi boschiva dei monti Cimini, a Bagnaia a pochi km da Viterbo, allestita ad hoc con balle di fieno, vecchi lampadari e un incantevole percorso di fiori lungo la navata. Serena è giunta all'altare con un sontuoso abito in pizzo e tulle con un fondo di seta rosa antico, un magico effetto tattoo lace si estendeva lungo il collo e le spalle, lasciando al gentile sguardo altrui la schiena: a completare il tutto un lungo velo di seta color avorio e degli orecchini rigorosamente vintage della nonna. Ad attendenderla all'altare c'era Massimiliano, con un elegante abito spezzato con doppio petto blu oltremare di seta cangiante e un pantalone color ghiacchio, a cui il gilet e il papillon hanno conferito il tocco di classe finale.

Il ricevimento in stile bohémien con esclusivi dettagli vintage

Dopo aver pronunciato il fatidico Sì, gli sposi hanno dato inizio ad uno splendido ricevimento in stile bohémien durato ben due giorni nell'agriturismo I Giardini di Ararat, nell'affascinante cornice naturale della Tuscia.

Ispirato alla natura e allo stile retrò, il tema del loro matrimonio ha riprodotto in ogni piccolo dettaglio un'ambientazione vintage con forti influenze country. Uno stile molto amato da chi nutre una forte passione per la natura e le epoche passate, proprio come Serena e Massimiliano.

I sorrisi e l'allegria sono stati i fattori determinanti di questa celebrazione durata ben due giorni, in cui i protagonisti hanno divulgato il verbo dell'amore e condiviso il loro forte entusiasmo con tutti i presenti. Una volta terminato il pranzo nuziale, gli ospiti sono stati invitati a partecipare al barbecue serale, seguito poi da uno sfrenato party in discoteca. Ma non è finita qui, la grande festa è durata ben quarantotto ore, infatti, il giorno seguente si è tenuto un bellissimo pic-nic nel castagneto con pranzo rigorosamente nei cestini, il tutto in un meraviglioso clima spensierato, a piedi nudi su dei grandi teli.

Grazie alla sapiente abilità del team fotografico PatchWedding, in grado di catturare in modo naturale ma soprattuto altamente professionale ogni singolo attimo della cerimonia, possiamo riviverne la splendida atmosfera e immergerci a 360º nel giorno più significativo della vita di Serena e Massimiliano.

Ti potrebbe interessare

Commenta

Articoli per argomento

Torna su