Prima delle nozze

Le 7 domande più frequenti sul guestbook di nozze

Da Barbara Bassi, il 07/01/19
Barbara Bassi
Le 7 domande più frequenti sul guestbook di nozze
Fotorotastudio

Ti aiutiamo nella ricerca delle partecipazioni più originali per le tue nozze 💌

Consulta i prezzi
3 Commenta

Avete già acquistato il guestbook di nozze per i vostri ospiti? Se non sapete che cos’è o ancora siete indecisi sul da farsi, leggete questo articolo e vedrete che avrete subito le idee più chiare!

Ancora più dei segnaposto di matrimonio, il guestbook è un immancabile accessorio di nozze, nonostante spesso rischi di essere trascurato. Il suo punto di forza sta nella personalizzazione e nel suo valore inaspettato: saranno i vostri ospiti a renderlo prezioso e unico, con frasi d’amore e disegni. Ma di cosa si tratta in concreto e come utilizzarlo? Rispondiamo subito a tutte le possibili domande a riguardo.

1. Che cos’è un guestbook di nozze?

Il guestbook è un libro dove gli invitati a un evento possono scrivere il proprio nome, esprimere un pensiero o lasciare una dedica, fare un disegno o inserirvi dentro una fotografia istantanea. Quello di nozze ha lo scopo di raccogliere le emozioni del momento, attraverso la libera espressione dei partecipanti: qualcuno potrebbe scrivere frasi romantiche, qualcun altro giocare con l’ironia e le mani più abili potrebbero lasciarsi ispirare dall’allegria del momento per dipingere quello che sta accadendo al vostro matrimonio.

Photoweddingstudio

2. Dove acquistarlo?

Oggi vi sono molti modi per acquistare un guestbook di nozze. Innanzi tutto, se vi rivolgerete a un negozio specializzato in prodotti cartacei sicuramente vi proporrà molte soluzioni diverse per colore e stile: di solito si tratta di libri grandi (diciamo della dimensione non inferiore a un foglio A4, se non A3) dalle pagine bianche intestate con la scritta guestbook in eleganti caratteri corsivi. Nulla vi vieta di recarvi in una cartoleria ben fornita per scegliere un pregiato quaderno da utilizzare per il medesimo scopo: l’importante è che abbia una copertina rigida che ne protegga il futuro contenuto e che le pagine siano vuote. Un consiglio è quello di acquistare una penna che si intoni con tale libro, per una questione di stile.

3. Quali alternative?

Naturalmente, nulla vi vieta di creare il vostro personalissimo guestbook di nozze, 100% handmade. Per farlo, dovrete per prima cosa procurarvi gli strumenti giusti: taglierini per la carta, nastri per la rilegatura, macchina per forare i fogli, acquerelli per decorare la cornice o gli angoli delle pagine. Se vi piace l’idea di un libro degli ospiti artigianale, ma non vi sentite abbastanza abili per realizzarlo da soli, perché non vi rivolgete a un laboratorio specializzato? Potrebbe trattarsi di una cartoleria o di una pelletteria di quelle antiche che si trovano spesso nei centri storici delle città italiane.

Alice Pastorelli Photography

5. Dove collocarlo?

Il guestbook non deve risultare una forzatura: non si tratta di un semplice libro delle firme per testimoniare la propria presenza, ma di un vero e proprio scrigno di emozioni. I vostri ospiti dovranno sentirsi liberi di esprimere i loro pensieri quando lo desiderino: per questo motivo sarebbe meglio posizionarlo nel luogo del ricevimento, dove amici e parenti si stanno rilassando insieme a voi, dopo la cerimonia. Scegliete quindi una stanza spaziosa e ponetelo in un angolo facilmente accessibile, senza scordarvi di illuminarlo in modo adeguato per renderlo visibile. Se il vostro matrimonio sarà festeggiato all’aperto, potreste allestire lo spazio dedicato al guestbook sotto un albero frondoso, addobbato con moltissime luci calde… vi piace l’idea?

Davide Soncin Photographer

6. Si addice al vostro matrimonio?

Senza alcun dubbio, il guestbook si addice sempre al vostro matrimonio… dovete solo adattarlo al tema che avete scelto. Se ad esempio il vostro sarà un matrimonio classico, scegliete un libro dalla copertina in pelle, con le pagine candide e finemente decorate. Se invece vi sposerete con un prezioso abito da sposa vintage e un completo da sposo con cilindro, bretelle e orologio da taschino, allora non c’è alcun dubbio: il guestbook ideale per voi avrà le pagine color pergamena e, per lasciarvi un pensiero, i vostri ospiti dovranno usare un antico pennino da intingere nella china… perché no?

Diadema by Andrea Dall'Osto

7. Quando utilizzarlo?

Il guestbook di nozze, una volta compilato, diventerà un oggetto molto prezioso. Conservatelo in casa, riponendolo in un luogo sicuro, ma non dimenticatevi della sua esistenza! Sarà bellissimo prenderlo nuovamente in mano a distanza di anni, magari proprio in occasione del vostro anniversario: potreste sfogliarlo in una serata romantica, oppure invitare gli amici più intimi per cena e rileggere tutti insieme le frasi di matrimonio divertenti nascoste nelle sue pagine!

Non potete neanche immaginare quanta creatività sia in grado di stimolare nei vostri ospiti, un semplice libro dalle pagine vuote. Lo scoprirete a matrimonio ultimato, una volta sciolta l’acconciatura da sposa e slacciata la cravatta: quando inizierete a sfogliare il guestbook, cominceranno le sorprese!

Ti aiutiamo nella ricerca delle partecipazioni più originali per le tue nozze 💌

Consulta i prezzi

Ti potrebbe interessare

Commenti (3)

Evelina
Evelina Il 24/06/2018 alle 18:03

Anche io lo acquisterò "basico"...e poi lo personalizzerò hand made!!! come ho il guest book finito faccio foto e ve lo mostro...

Rispondi
Jasmine
Jasmine Il 13/03/2017 alle 00:10

Io lo farò con le mie manine!

Rispondi
Francesca
Francesca Il 25/03/2014 alle 10:55

Ecco! meno male che ho letto quest'interessante articolo! così lo faccio anch'io!

Rispondi
Commenta

Maggiori info su Prima delle nozze

Articoli per argomento

Torna su