Dopo il matrimonio

Il nido si allarga: come organizzarsi per l’arrivo del primo figlio

Di , il 15/05/19
Cristina Giancaspro
Il nido si allarga: come organizzarsi per l’arrivo del primo figlio
13 Commenta

Paura, gioia, adrenalina, emozione. Cosa porta in una coppia l’arrivo del primo figlio? Un tuffo al cuore così grande che vi farà impazzire di felicità. Una felicità pura, profonda e inarrestabile che nessuno può descrivere con semplici parole.

In tanti dicono che la scelta dell’abito da sposa possa definirsi una delle gioie più grandi della vita. Vi guarderete allo specchio e vi troverete incantevoli in quell’abito da sposa semplice che ai vostri occhi è il coronamento perfetto dei vostri sogni, tanto che non smetterete di pensare a come farete a trattenere le lacrime per non rovinare il trucco sposa. In questo articolo parliamo invece del vero grande motivo che fa esplodere il cuore di gioia perché solo allora capisci davvero cos’è l’amore.

Il punto zero

Il punto zero è quel momento da cui tutto parte e tutto prende forma. Un’idea, un desiderio, un’esigenza che senti entrare dentro di te prendendo tutta te stessa e divenendo la parte più irrazionale e viscerale della tua esistenza. Scegliere di diventare genitori è un atto d’amore, scegliere di non diventarlo lo è altrettanto ma scegliere di parlarne è un atto d’amore immenso. Per molte coppie avviene senza troppe parole, altre avvertono insieme il desiderio e altre ancora scelgono di parlarne con dolci frasi d’amore.

Raffaele di Matteo

SempliceMente genitori

L’idea di aver tutto sotto controllo e di comprendere appieno lo sconvolgimento che sta avvenendo nelle vostre vite vi porterà ad un’incredibile ricerca di informazioni su tutti i fronti. Ci sono numerosi blog e magazine di scambio e confronto tra neo-genitori ma state ben attenti a non entrare nel vortice della ricerca, piuttosto fatevi guidare dalle vostre sensazioni. Un consiglio? Il confronto costruttivo con chi sta vivendo le vostre stesse emozioni può riservarvi delle piacevoli sorprese. Quindi iscrivetevi insieme ai corsi di accompagnamento al parto, con lo stesso impeto con cui avete affrontato il corso prematrimoniale, solo che qui vi scambierete consigli sull’essere genitore.

Nuove quotidianità

Preparatevi ad affrontare insieme un nuovo modo di vivere la quotidianità e la progettualità. Ne avrete già il sentore durante il periodo della gravidanza ma lo sconvolgimento sarà totale quando avrete il vostro bambino tra le braccia. Tra le frasi per promessa di matrimonio che avrete pronunciato sull’altare c’è anche quella di essere pronti ad accogliere i figli che verranno e l’essere genitori significa proprio questo: essere capaci di mettere al primo posto l’amore e le esigenze dei propri bambini, sacrificando il superfluo, eventuali vizi o desideri puramente egoistici.

Stefano Cassaro Photography

Ritrovarsi sempre

Lo sconvolgimento totale avverrà quando il bambino sarà con voi. Allora lì dovrete essere forti, pazienti e preparati. Stabilite prima un nuovo equilibrio famigliare fatto di routine e momenti che si ripetono ciclicamente: gli orari del gioco, della nanna, della pappa, i profumi e i suoni per l’ambiente. Quando la situazione sarà più tranquilla, dedicate del tempo alla coppia, ritagliatevi del dei momenti tutti vostri, indossate un bell’abito elegante da cerimonia e pensate un po’ a voi: una semplice cena a casa, a lume di candela, senza troppe pretese, può andar bene per incominciare.

Chi fa da sé fa per 3

Tre è il numero perfetto a cui dovete iniziare a pensare per raggiungere nel più breve tempo possibile un equilibrio fatto di compromessi, rinunce, entusiasmi e felicità. Tre è il numero perfetto a cui dovete pensare quando inizieranno ad arrivare le fatidiche intromissioni, alcune a favor di bene, mentre altre vi verranno addosso senza poi troppe esplicite richieste. Cercate di mantenere ben saldo il vostro nido, esattamente come avete fatto quando vi arrivavano quei pareri non richiesti sulle idee bomboniere matrimonio (farle, non farle, quanto spendere, che marca scegliere); delimitate gli spazi di coppia e famiglia; cercate di far capire che il supporto di nonni, zii, parenti e conoscenti è bene che parta da voi piuttosto che piombarvi così dal nulla.

A questa grande ed immensa bellezza, ci sentiamo di aggiungere che qualora la notizia dell’arrivo del primo figlio preceda la data delle nozze, beh il vostro matrimonio assumerà una magia ed un significato talmente alto sia nelle frasi di matrimonio, comunemente pronunciate durante la celebrazione che nelle frasi per anniversario di matrimonio che vi scambierete ogni anno, sapendo di avere tra le braccia il frutto più grande del vostro amore.

Cristina Giancaspro

Cristina Giancaspro

Sono laureata in marketing, sono moglie e sono mamma. Nella vita mi occupo di progetti di... comunicazione seguendo le aziende in attività di consulenza marketing. Il mio non è un lavoro “da ufficio”. Sono una freelance ma amo definirmi una creativa a 360°: nei miei progetti, nei piccoli restauri, nei decori per la mia casa e...nelle parole che ricerco per dar voce e idee alla bellissima community di matrimonio.com

Visualizza tutto

Ti potrebbe interessare

Commenti (13)

Giovanni
Giovanni Il 6/11/2018 alle 16:32

Una felicità pura, profonda e inarrestabile che nessuno può descrivere con semplici parole: è proprio vero è bellissimo

Rispondi
Sara
Sara Il 9/03/2016 alle 22:05

Speriamo presto!!!

Rispondi
Simonamonterisi
Simonamonterisi Il 24/12/2014 alle 11:33

Ciao a tutte, noi abbiamo fatto il contrario prima i figli poi il matrimonio che arrivera' il 19 settembre 2015 abbiamo ritenuto piu' importante fare le nostre due creaturine di 4 anni e 1 anno , il nostro matrimonio sara' ancora piu' bello con loro che ci sosterranno in questa magnifica festa.

Loro ci riempiono la giornata in tutti i sensi siamo sempre di corsa pero' diventare genitore è la cosa PIU' BELLA DEL MONDO

In bocca al lupo a chi deve o sta per diventare genitore

Rispondi
Eleonora
Eleonora Il 11/12/2014 alle 19:29

Basta mantenere la propria complicità!

Rispondi
Roberta
Roberta Il 31/10/2014 alle 14:30

Non vedo l'ora

Rispondi
C
Chiara Il 18/07/2014 alle 16:56

Io non vedo l'ora di sposarmi per poi aprire la mia vita ai figli che arriveranno, se è destino che arrivino. sia io che il mio ragazzo li desideriamo, e io divento matta ogni giorno perchè lavoro con i neonati!!!!

Rispondi
C
Chiara Il 1/07/2014 alle 09:36

Noi abbiamo una bimba di 13 mesi ed è così davvero!

Rispondi
Cinzia
Cinzia Il 14/04/2014 alle 12:29

Molto bello e tutto vero!!! Grazie!!!!!!!!

Rispondi
D
Debora Il 9/12/2013 alle 10:32

Io sono disoccupata...quindi aspetteremo...

Rispondi
H
Hanako Il 19/10/2013 alle 12:52

Noi abbiamo deciso di aspettare almeno due anni..... se non tre.

se fosse per il mio fidanzato lo farebbe anche domani ! io preferisco aspettare un altro po' !

Rispondi
Visualizza tutto
Commenta

Maggiori info su Dopo il matrimonio

Articoli per argomento

Torna su